Indichiamo di seguito a tutte le aziende clienti una semplice guida operativa per poter adempiere in proprio, durante i periodi di chiusura dello Studio, ad alcuni obblighi concernenti gli eventi INFORTUNIO e ASSUNZIONI URGENTI.

 

INFORTUNIO:

Al verificarsi dell'infortunio, il datore di lavoro, deve accompagnare (con spese a proprio carico) l'infortunato presso il più vicino ambulatorio, oppure al più vicino pronto soccorso al fine di sottoporlo a visita medica.
Se l'infortunio è prognosticato non guaribile entro 3 giorni, il datore di lavoro (compreso quello agricolo, compresi lavoratori parasubordinati e impiegati con vouchers ) è tenuto a denunciare l'evento sia all'INAIL competente, sia all'Autorità di pubblica sicurezza (del luogo dove è avvenuto l’infortunio). Nei comuni in cui mancano gli uffici della Polizia di Stato (Commissariato o Questura), la denuncia d’infortunio deve essere presentata al Sindaco 

TERMINI DI DENUNCIA ALL'INAIL E ALLA AUTORITA' P.S.

la denuncia deve essere inviata entro due giorni da quello in cui il datore di lavoro ne ha avuto notizia tramite il certificato medico (i due giorni si contano a partire dal quarto giorno di infortunio qualora, inizialmente, l'inabilità sia stata giudicata guaribile entro 3 giorni), utilizzando l'apposito modulo che dovrà essere corredato del certificato medico
-In caso di morte o pericolo di morte: telegraficamente, entro 24 ore dall'infortunio, facendo seguire regolare denuncia entro due giorni corredata del relativo certificato medico.

In caso di denuncia mancata, tardiva, inesatta oppure incompleta è prevista l’applicazione di una sanzione amministrativa da € 2.580 a € 7.745 mentre in caso di omessa indicazione del codice fiscale dell’infortunato la sanzione è di € 127.

     Nel periodo di chiusura per ferie dello studio, Vi invitiamo, in caso di infortunio sul lavoro e ad inoltrare agli istituti interessati (INAIL e Autorità di Pubblica Sicurezza) il modulo scaricabile link indicato a fondo pagina senza compilare la parte relativa ai dati retributivi, in quanto alla riapertura dello studio ci consegnerete con urgenza copia delle eventuali comunicazioni effettuate e sarà nostra cura provvedere al perfezionamento dei necessari adempimenti.

La denuncia all’inail dovrà essere effettuata (durante il periodo di chiusura estiva dello scrivente studio) tramite PEC scansionando il modulo allegato debitamente compilato e firmato. Per la ricerca dell’indirizzo pec inail di competenza utilizzare il seguente link:

CERCA PEC SEDE INAIL DI RIFERIMENTO:

http://www.inail.it/internet/default/Contatti/SediINAILePEC/index.html

CERCA TRAMITE CAP

http://www.inail.it/internet/default/INAILRegioni/p/CercalaSede/index.html

La denuncia all’autorità di pubblica sicurezza invece dovrà essere effettuata tramite raccomandata a.r. presso gli uffici di polizia di stato del luogo in cui è avvenuto l’infortunio o in mancanza al Sindaco. Per la ricerca dei recapiti delle Polizie di Stato di competenza utilizzare il seguente link:

http://questure.poliziadistato.it/

 

ASSUNZIONI:

     Le aziende che dovessero avere necessità di assumere personale dipendente durante il periodo di chiusura dello studio, possono adempiere  inviando via fax al numero 848 800 131, almeno il giorno precedente alla data di inizio lavoro, il modello "comunicazione obbligatoria unificato urg". (si consiglia di inviare una copia del fax anche al centro per l'impiego di competenza)

istruzioni per la compilazione del Modello UNIFICATO URG:
- scrivere in stampatello leggibile –

Sezione 1 – Datore di lavoro:
Ø Codice Fiscale datore di lavoro: se ditta individuale indicare il codice fiscale del titolare, se società indicare la Partita Iva; Ø Denominazione datore di lavoro: indicare la denominazione esatta della ditta

Sezione 2 Lavoratore:
Ø Codice Fiscale: Indicare il codice fiscale esatto del lavoratore (desumibile anche dalla tessera sanitaria); Ø Cognome/ Nome: Indicare il cognome e il nome in modo completo. Se nella tessera del codice fiscale ci sono più nomi (Esempio Giovanni Mario indicarli entrambi);

Sezione 3 – Rapporto di lavoro:
Ø Data di inizio: indicare la data di inizio del lavoro che di regola deve essere il giorno successivo a quella dell’invio.
Sezione 4 – Dati di invio:
Ø Data di invio: indicare la data del giorno in cui viene fatto il fax; Ø Motivo urgenza: indicare il motivo dell’urgenza.
Se l’invio tramite il mod. unificato URG è dovuto alla chiusura degli uffici di consulenza indicare: CHIUSURA DEGLI UFFICI DI CONSULENZA – In questo caso la comunicazione deve essere presentata il giorno prima (es. il sabato sera per un’assunzione decorrente dalla domenica).

- gli spazi seguenti al motivo dell’urgenza NON devono essere compilati -

ATTENZIONE: copia del modello unificato URG inviato via fax deve essere firmata dal lavoratore e allo stesso deve esserne consegnata una copia PRIMA DELL’INIZIO DEL LAVORO.

     La gestione delle ulteriori informazioni indispensabili per l’instaurazione dello stesso sarà  da noi formalizzata  il primo giorno di apertura dello studio.

     La medesima procedura è assolutamente regolare ed è prevista anche in tutti gli altri casi di chiusura dello studio per fine settimana, festività, ecc.; essa garantisce al datore di lavoro l’esenzione dell’applicazione della maxi sanzione in caso di ispezione.

      ovviamente al fine di consentirci di perfezionare la pratica di assunzione l’azienda dovrà consegnare allo studio con urgenza tutte le comunicazioni URG inoltrate. 

link:

MODELLO INFORTUNIO

MODELLO ASSUNZIONE URG

Auguriamo a tutti BUONE VACANZE

 

 

 

www.studiozinno.eu           ::Home  ::Utilità  ::Dove siamo  ::Link